Scuola, l’aumento dei contagi potrebbe cambiare i piani per settembre

da | Lug 8, 2022 | SUI BANCHI DI SCUOLA


I contagi tornano a salire e il rientro a scuola è di nuovo un rebus. Alla fine dell’anno scolastico si parlava di ritorno al 100% in presenza da settembre (addirittura senza mascherine) e fino a qualche settimana fa, quando i contagi sembravano essersi definitivamente attenuati, il quadro sembrava essere confermato. Adesso il Covid, con tutte le sue varianti, è tornato alla carica mettendo in discussione il futuro prossimo della scuola.

ULTIME – Stando alle parole del Ministro Bianchi la volontà è quella di tornare in presenza e in massima sicurezza, vista anche la campagna di vaccinazione adattata alla variante Omicron che dovrebbe sortire gli effetti sperati, limitando l’espandersi del virus tra i ragazzi. Per quanto riguarda invece il personale docente e Ata, verrà rimosso l’obbligo vaccinale, che resterà solo in ambito sanitario.

VENTILAZIONE – Gli scienziati hanno un’idea chiara e precisa sul contenimento della curva nelle scuole, che richiederebbe maggiore considerazione dei sistemi di ventilazione all’interno delle strutture. Dal mondo scientifico arriva una chiara presa di posizione: bisogna puntare sui sistemi di ventilazione nelle scuole.

Sull’argomento si è soffermato il virologo Roberto Burioni che ha dichiarato:
«A settembre riapriranno le scuole. Quindi ci saranno decine di studenti per molte ore all’interno di un luogo chiuso, perché quando farà freddo tenere le finestre aperte sarà un problema. Questi ragazzi e i loro insegnanti parleranno (come è giusto che sia, in un’aula scolastica) emettendo con le parole anche aerosol in abbondanza».

Questo vuol dire che andrà garantito un ricambio d’aria nelle aule e grazie alle potenti tecnologie presenti oggi questo è ottenibile anche all’interno delle scuole più obsolete. C’è però un ritardo istituzionale nel fornire tali impianti e, se non ci si adeguerà prima dell’inizio dell’anno scolastico, si rischieranno da subito nuovi cluster. Il tempo c’è ma non è infinito. A breve termine andranno effettuate delle valutazioni ben accurate sulla ripresa dell’attività didattica programmata per settembre.

Articoli Recenti

Scuola: bonus docenti non ancora accreditato

Scuola: bonus docenti non ancora accreditato

Non è ancora accessibile la piattaforma per utilizzare il bonus docenti 2022/2023, destinato a tutti gli insegnanti di ruolo per ogni ordine e grado: c’è un notevole ritardo, che ha seminato il panico fra gli insegnanti, rispetto agli anni passati. ULTIME – In realtà...

24 cfu: si è ancora in tempo per conseguirli

24 cfu: si è ancora in tempo per conseguirli

Ultimi giorni a disposizione per i 24 cfu: gli aspiranti docenti che non hanno ancora acquisito il titolo hanno a disposizione qualche altra settimana, prima della scadenza imposta dal Miur per il 31 ottobre 2022.ULTIME – Cambio di normativa per i 24 cfu, valevoli nei...

Italia: il paese meno ambiente

Italia: il paese meno ambiente

Mentre il caro-bollette e i costi energetici (in aumento per le speculazioni e non per il conflitto in corso) monopolizzano il dibattito pubblico, insieme alla crisi economica e al levitare dei prezzi delle materie prime che condizionano trasversalmente tutto il...