Tfa sostegno 2022: come si svolgeranno lo scritto e l’orale

da | Mag 23, 2022 | IN CATTEDRA


In questa settimana avranno inizio le prove preselettive del Tfa: si comincerà domani con la scuola dell’infanzia, per poi proseguire con la primaria, infine il 26 e il 27 si chiuderanno rispettivamente i test per la secondaria di primo e secondo grado.

SVOLGIMENTO – Il concorso del Tfa è uno dei più ambiti in ambito scolastico, essendo l’unico mezzo attraverso cui è possibile ottenere l’abilitazione al sostegno ma, prima di arrivare al traguardo, ci sono vari step da superare. Il primo è la preselettiva, con 60 quesiti a risposta multipla e 5 opzioni di risposta (almeno 20 domande delle 60 volgeranno sulle competenze linguistiche e sulla comprensione dei testi in lingua italiana). Il tempo a disposizione per svolgere la prova è di due ore; ogni risposta corretta varrà 0.5, mentre ad ogni quesito errato verrà attribuito il valore di 0.

SCRITTO E ORALE – Una volta superata la preselettiva, gli aspiranti docenti dovranno effettuare uno o più test scritti, cui seguirà l’orale. Gli esami verteranno sulle seguenti tematiche:

– competenze didattiche diversificate in funzione del grado di scuola;
competenze su empatia e intelligenza emotiva;
competenze su creatività e pensiero divergente;
competenze organizzative e giuridiche correlate al regime di autonomia delle istituzioni scolastiche.

Le prove scritte potrebbero essere più di una (forse anche con dei test pratici) e sia l’orale che lo scritto verranno predisposti dalle singole Università che le struttureranno in maniera autonoma. Per superare entrambe le prove il candidato dovrà ottenere un punteggio pari o superiore a 21/30.

Il punteggio finale sarà il risultato della prova scritta e di quella orale, cui verrà aggiunto quello conseguito nella valutazione iniziale dei titoli. Ai fini della graduatoria finale, non verrà invece conteggiato il test preselettivo.

Articoli Recenti

Scuola: bonus docenti non ancora accreditato

Scuola: bonus docenti non ancora accreditato

Non è ancora accessibile la piattaforma per utilizzare il bonus docenti 2022/2023, destinato a tutti gli insegnanti di ruolo per ogni ordine e grado: c’è un notevole ritardo, che ha seminato il panico fra gli insegnanti, rispetto agli anni passati. ULTIME – In realtà...

24 cfu: si è ancora in tempo per conseguirli

24 cfu: si è ancora in tempo per conseguirli

Ultimi giorni a disposizione per i 24 cfu: gli aspiranti docenti che non hanno ancora acquisito il titolo hanno a disposizione qualche altra settimana, prima della scadenza imposta dal Miur per il 31 ottobre 2022.ULTIME – Cambio di normativa per i 24 cfu, valevoli nei...

Italia: il paese meno ambiente

Italia: il paese meno ambiente

Mentre il caro-bollette e i costi energetici (in aumento per le speculazioni e non per il conflitto in corso) monopolizzano il dibattito pubblico, insieme alla crisi economica e al levitare dei prezzi delle materie prime che condizionano trasversalmente tutto il...