Gps 2022: partiti ieri con chiusura il 31 maggio

da | Mag 13, 2022 | IN PRIMO PIANO



Start! L’annuncio era veramente imminente questa volta e le ultime previsioni sono state rispettate; le GPS 2022 si sono aperte ieri, giovedì 12 maggio 2022, e chiuderanno martedì 31 maggio 2022. 20 giorni è il lasso di tempo stabilito in cui è possibile presentare la domanda. Il braccio di ferro è stato vinto dal Governo che prospettava massimo tre settimane, mentre i sindacati spingevano per tenere aperte le procedure per un mese.

ORDINANZA – Da ieri mattina alle ore 9:00 è possibile presentare la domanda di primo inserimento, aggiornare e trasferire quella del 2020, oppure, qualora non ci fossero nuovi titoli da dichiarare, basterà rinnovare l’iscrizione senza presentare istanza, tranne che per le certificazioni soggette alla scadenza.  Le procedure aperte in giornata verranno chiuse alle 23:59 del 31 maggio.

DOMANDA – I candidati avranno l’opportunità di accedere all’istanza «Graduatorie Provinciali e di Istituto di supplenza aa.ss. 2022/23 e 2023/24» 24 ore su 24, 7 giorni su 7 tramite il portale «Istanze Online».
Per poter formulare la domanda (e quindi accedere a Polis Istanze online) è necessario essere muniti di SPID o Carta di identità elettronica; ovviamente è richiesto l’abilitazione al relativo servizio e si accederà tramite un link diretto presente sulla home page del portale.

INSERIMENTO CON RISERVA –Per chi conseguirà l’abilitazione/specializzazione oltre il tempo di chiusura delle domande, ci sarà comunque la possibilità di presentare la domanda con una specifica istanza che dovrà essere consegnata entro il 20 luglio: è questa una delle novità introdotte per le ultime GPS. Infine, verrà data la possibilità a chi sta svolgendo il servizio in questo anno scolastico, di dichiararlo nonostante il termine vada oltre la data di chiusura delle istanze. Tale opzione dà la possibilità di iscrizione con riserva nelle graduatorie di seconda fascia sul sostegno, nel caso in cui questo servizio rappresenti la terza annualità di almeno 180 giorni sullo stesso.

QUI LA NOTA COMPLETA DEL MIUR 

Articoli Recenti

Siamo ancora «in tempo»

Siamo ancora «in tempo»

C’erano una volta i film catastrofisti in cui climatologi simili a rockstar si trovavano alle prese con ipotesi fantascientifiche e, passando attraverso effetti speciali sempre più curati ma non per questo meno incredibili, salvavano il mondo e la propria famiglia...

The Italian Job: è l’ora del Tech

The Italian Job: è l’ora del Tech

In un recente editoriale su Italian Tech (4 maggio scorso), la presidente del CNR, il Consiglio Nazionale delle Ricerche, ha espresso la sua positività sul settore ricerca per ciò che concerne l’Italia, grazie soprattutto all’introduzione di quei nuovi soggetti di...