Esami di Maturità, riunione plenaria del 14 giugno: i dettagli

da | Giu 8, 2021 | IN CATTEDRA

Sono sempre più vicini gli esami di maturità, stravolti per il secondo anno consecutivo dall’emergenza Covid. Il timing prosegue spedito con lo “start” del 16 giugno alle ore 8:30. Due giorni prima, il 14 giugno alle 8:30, il presidente di commissione e i commissari delle due classi abbinate si riuniranno in seduta plenaria nell’istituto di assegnazione. Sempre il presidente, una volta verificata la struttura delle commissioni, comunicherà i nominativi degli eventuali assenti al dirigente scolastico.

DETTAGLI – All’interno della seduta plenaria il presidente, dopo essersi consultato con i componenti delle singole commissioni, dovrà:

  • fissare i tempi e le modalità di svolgimento delle riunioni preliminari di ciascuna sottocommissione.
  • individuare e definire tutto l’iter organizzativo delle sottocommissioni, fissando la data d’inizio dei colloqui per ogni commissione e, a seconda del sorteggio, l’ordine di inizio tra le due sottocommissioni; in seguito per ciascuna di esse stabilire un’altra graduatoria di precedenza tra candidati esterni ed esterni e infine quella di convocazione dei candidati stessi per ordine alfabetico.

Gli studenti che dovranno sostenere l’esame non potranno essere più di cinque al giorno, eccezion fatta per le esigenze di carattere organizzativo.

SOVRAPPOSIZIONI – Al fine di evitare interferenze e sovrapposizioni, i presidenti delle commissioni che abbiano uno o più commissari in comune, dovranno decidere le date d’inizio dei colloqui senza ricorrere al sorteggio della classe. Nel caso in cui ci siano commissioni strutturare su diversi indirizzi o in cui siano presenti gruppi di studenti che seguono discipline diverse, il presidente istituirà un calendario dei lavori affinché si segua un ordine di successione tra più gruppi della classe, per la conduzione dei colloqui e per la valutazione finale. Stesso discorso per le altre discipline, come le lingue straniere o gli strumenti musicali vari, che avranno commissari invitati ad operare separatamente.

SCUOLA IN OSPEDALE – Per quanto riguarda invece le sottocommissioni in cui sono presenti i candidati che hanno frequentato corsi d’istruzione in ospedale, o in luoghi di cura per lunga degenza, il presidente convocherà una riunione plenaria coinvolgendo i docenti che hanno svolto gli stessi corsi e che siano stati convocati nelle medesime commissioni.

CHIUSURA PLENARIA – Una volta conclusa la riunione plenaria, sull’albo online dell’istituto sede d’esame, il presidente della commissione renderà noto il calendario dei colloqui e delle diverse date di divulgazione dei risultati corrispondenti ad ogni singola sottocommissione.

Luca Palmieri

Articoli Recenti

Scuola: bonus docenti non ancora accreditato

Scuola: bonus docenti non ancora accreditato

Non è ancora accessibile la piattaforma per utilizzare il bonus docenti 2022/2023, destinato a tutti gli insegnanti di ruolo per ogni ordine e grado: c’è un notevole ritardo, che ha seminato il panico fra gli insegnanti, rispetto agli anni passati. ULTIME – In realtà...

24 cfu: si è ancora in tempo per conseguirli

24 cfu: si è ancora in tempo per conseguirli

Ultimi giorni a disposizione per i 24 cfu: gli aspiranti docenti che non hanno ancora acquisito il titolo hanno a disposizione qualche altra settimana, prima della scadenza imposta dal Miur per il 31 ottobre 2022.ULTIME – Cambio di normativa per i 24 cfu, valevoli nei...

Italia: il paese meno ambiente

Italia: il paese meno ambiente

Mentre il caro-bollette e i costi energetici (in aumento per le speculazioni e non per il conflitto in corso) monopolizzano il dibattito pubblico, insieme alla crisi economica e al levitare dei prezzi delle materie prime che condizionano trasversalmente tutto il...