Docenti a scuola in estate? La Corte di Cassazione dice no

da | Feb 16, 2021 | IN PRIMO PIANO

I docenti non avranno l’obbligo di presentarsi a scuola nei mesi estivi. Questo è quanto ha ribadito la Corte di Cassazione con sentenza n.23934/2020, in occasione di un ricorso della provincia autonoma di Bolzano e di un suo istituto secondario di secondo grado. La Corte, inoltre, ha specificato che, se è vero che i docenti escluso il periodo di ferie, vanno reputati in servizio durante i mesi estivi, è altrettanto vero che non sono sottoposti ad alcun vincolo né obbligati a prendere servizio. Il tutto è legittimamente avvalorato dal fatto che, in questi mesi, non sono previsti impegni didattici ordinari, né collegi, scrutini e altre attività simili.

DETTAGLI –Alle lezioni devono essere dedicati almeno 200 giorni dell’anno scolastico” – questo stabilisce l’articolo 74 del Testo Unico della Scuola. Il calendario viene stilato a livello regionale, con ogni istituto che ha la facoltà di modificare le date stabilite dalla propria giurisdizione, ma senza la possibilità di diminuire il numero di giorni totali previsti.  Le attività didattiche, comprese di scrutini, corsi, esami, iniziano il 1° settembre e terminano il 30 giugno, con l’eventualità di protrarsi anche a luglio per i docenti impegnati con gli esami di maturità. Questo a riconferma che non esiste una legge che imponga agli insegnanti di prendere servizio in estate.
A riguardo, la Corte di Cassazione ha precisato che la normativa in atto rileva in maniera netta la distinzione tra docente in ferie e docente a disposizione: ad esempio, qualora uno studente bocciato faccia ricorso e venga convocato un consiglio straordinario, solamente il docente in ferie avrà diritto a un rimborso nel caso in cui non si trovi sul luogo di lavoro. Il tutto certificando il suo rientro con spese documentate. Al contrario non è prevista, invece, nessuna indennità per il docente che abbia già usufruito dei giorni di ferie, o che comunque non ne abbia fatto richiesta nel periodo in questione.

Luca Palmieri

Articoli Recenti

24 cfu: si è ancora in tempo per conseguirli

24 cfu: si è ancora in tempo per conseguirli

Ultimi giorni a disposizione per i 24 cfu: gli aspiranti docenti che non hanno ancora acquisito il titolo hanno a disposizione qualche altra settimana, prima della scadenza imposta dal Miur per il 31 ottobre 2022.ULTIME – Cambio di normativa per i 24 cfu, valevoli nei...

Italia: il paese meno ambiente

Italia: il paese meno ambiente

Mentre il caro-bollette e i costi energetici (in aumento per le speculazioni e non per il conflitto in corso) monopolizzano il dibattito pubblico, insieme alla crisi economica e al levitare dei prezzi delle materie prime che condizionano trasversalmente tutto il...