“E’ possibile l’Alternanza (PCTO) in modalità on-line?” parla la Dott.ssa Liliana Borrello

da | Giu 24, 2020 | STUDIARE ONLINE

E’ possibile l’Alternanza (PCTO) in modalità on-line? Ne abbiamo parlato con la Dott.ssa Liliana Borrello Presidente del Consorzio CONFAO
Covid-19: denominazione purtroppo ancora presente nelle vite di tutti noi. Un cambiamento epocale che ha rivoluzionato metodologie di lavoro d’ufficio, ambienti di lavoro, professioni e soprattutto, la Didattica, quella della distanza. Oggi scopriremo come i PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento) possono svolgersi anche in modalità on-line, attraverso simulatori di impresa come IFS di Confao.

Dott.ssa Borrello di cosa si occupa Confao?
Si tratta di un Consorzio, senza fini di lucro, operativo su tutto il territorio nazionale accreditato dal 2008 presso il MIUR per l’aggiornamento del personale della Scuola e per l’orientamento a livello nazionale.
Il Consorzio ha messo a punto un Simulatore nazionale, avanzato per tecnologia e contenuti, di facile utilizzo, in grado di raggiungere un elevato numero di Imprese Formative Simulate (IFS) e di supportarle in processi di simulazione scientificamente organizzati per la realizzazione di attività imprenditoriali.

Che cosa sono le IFS?
L’Impresa Formativa Simulata consente a gruppi di allievi di costituire la loro azienda secondo il modello e la tipologia dell’azienda reale che affiancherà gli studenti nel percorso. La piattaforma digitale di simulazione di impresa Confao è impostata e funziona secondo la normativa vigente in Italia; è un’infrastruttura tecnologica e di software correlati, che consente  di utilizzare tutte le funzioni di cui dispongono gli operatori economici che vogliono avviare un’attività imprenditoriale, può essere utilizzata  dagli studenti in relazione alle loro esigenze e con servizi a complessità crescente:  dall’orientamento all’indagine di mercato, dal Business Plan  all’attivazione d’impresa (con tanto di Atto Costitutivo), dalla scelta del tipo di Società all’attività di gestione e commercializzazione dei prodotti e dei servizi.

Come funziona l’operatività di un gruppo di studenti all’interno dell’IFS?
Il percorso, realizzato secondo le Linee Guida del Miur per i Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento, raccorda il gruppo di studenti (o la classe) che costituisce una azienda simulata affiancata dall’azienda tutor.  L’attività si svolge in un laboratorio di simulazione che riproduce le funzioni tipiche di un’azienda reale:

  • simula ad esempio le funzioni espletate dallo stato nelle diverse fasi della vita aziendale;
  • simula le funzioni espletate dalle Banche per la gestione e il funzionamento dell’impresa;
  • simula le funzioni connesse alle attività commerciali, con promozione e vendita di prodotti nel mercato virtuale;
  • simula alcune funzioni espletate dall’Agenzia delle Entrate.

Il percorso consente agli studenti di avviare e gestire la propria impresa e operare all’interno della rete di IFS. A ogni azienda simulata corrisponde un’azienda reale, le aziende simulate effettuano acquisti e vendite di prodotti e servizi utilizzando il commercio elettronico realizzato all’interno dell’apposito network.

Qual è il valore aggiunto di questo modello di PCTO?
Tale modalità operativa (che connette il reale con il laboratorio di simulazione) è molto motivante per lo studente ed ha una forte valenza orientativa, promuove il loro passaggio dal laboratorio di simulazione, scientificamente organizzato, all’azienda reale. Il sistema è strutturato per creare autonome situazioni di apprendimento in cui lo studente ha la possibilità, attraverso il potenziamento delle abilità e delle conoscenze, di maturare le competenze che gli consentono di comprendere le opportunità ed i rischi, connessi alle scelte in ambito economico e finanziario.

Vi possono partecipare studenti provenienti da qualsiasi indirizzo di studi?
Assolutamente sì. Sia Licei che Tecnici, passando per tutti gli indirizzi Professionali vi possono prendere parte. Ed il grande valore aggiunto è che una IFS può essere costituita anche da studenti provenienti da indirizzi diversi, garantendo quello scambio di nozioni e competenze che l’omogeneità d’indirizzo potrebbe non fornire. Skills diverse, esigenze (di studio) diverse, ma un obiettivo comune: crescere insieme con le IFS ed il progetto CONFAO

Viene riconosciuto da qualsiasi Istituzione Scolastica?
Senza alcun dubbio. Ovviamente, per determinati indirizzi settoriali come il percorso “Servizi per l’Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera” o il “Tecnico Elettronico ed Elettrotecnico” (giusto per fare due esempi), servirà un progetto attinente all’indirizzo di studi o che, in parte, vi sia collegato. Altrettanto importante per noi è che sia riconosciuto dai nostri studenti come attività curriculare per loro utile, stimolante e di reale crescita personale.

 

Dott.ssa Liliana Borrello
Presidente del Consorzio CONFAO

Articoli Recenti

Scuola: bonus docenti non ancora accreditato

Scuola: bonus docenti non ancora accreditato

Non è ancora accessibile la piattaforma per utilizzare il bonus docenti 2022/2023, destinato a tutti gli insegnanti di ruolo per ogni ordine e grado: c’è un notevole ritardo, che ha seminato il panico fra gli insegnanti, rispetto agli anni passati. ULTIME – In realtà...

24 cfu: si è ancora in tempo per conseguirli

24 cfu: si è ancora in tempo per conseguirli

Ultimi giorni a disposizione per i 24 cfu: gli aspiranti docenti che non hanno ancora acquisito il titolo hanno a disposizione qualche altra settimana, prima della scadenza imposta dal Miur per il 31 ottobre 2022.ULTIME – Cambio di normativa per i 24 cfu, valevoli nei...

Italia: il paese meno ambiente

Italia: il paese meno ambiente

Mentre il caro-bollette e i costi energetici (in aumento per le speculazioni e non per il conflitto in corso) monopolizzano il dibattito pubblico, insieme alla crisi economica e al levitare dei prezzi delle materie prime che condizionano trasversalmente tutto il...